FAQ - www.piccinettisolare.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

FAQ

ELIOTERM > CONTO TERMICO
Quanto è l'importo stanziato per i privati  dal Conto Termico 2.0 e quale è la situazione ad oggi?
L'importo stanziato per i soggetti privati è di 700 milioni di euro  per gli interventi di Categoria 2 (di cui 2C sono impianti solari).
Al mese di  settembre 2016 il GSE ha:
ricevuto circa n. 25.000  domande
valutato circa n. 23.000  domande
ammesso circa n. 22.000  domande.
Per i privati sono stati impegnati circa 64 Milioni di euro  sui 700 Milioni disponibili
Trascorsi 60 giorni dal raggiungimento di un tetto di spesa cumulata annua di 700 milioni di euro per interventi realizzati dai privati e di 200 milioni di euro per interventi realizzati o da realizzare da parte della pubblica amministrazione, non sarà possibile presentare nuove domande di accesso all'incentivo.

Quanto è il contributo massimo erogabile?
Al massimo è il 65% del costo ammissibile sostenuto dal soggetto responsabile ma non maggiore del valore determinato dal prodotto tra l'energia annua utile  kWh del sistema solare secondo i dati tecnici riportati nel SolarKeyMark  x il coefficiente di valorizzazione economica .
Ad esempio,  il contributo economico al massimo sarà di:
(A) 666,00 euro per il sistema solare ELIOTERM da 150 litri /2mq  se l'impianto costasse  1.024,00 euro
(B) 1.174,00 euro per il sistema solare ELIOTERM da 200 litri /2mq se l'impianto costasse 1.806,00 euro
(C) 1.480,00 euro per il sistema solare ELIOTERM da 300 litri/4mq se l'impianto costasse   2.276,00 euro .
Viceversa se  l'impianto costasse meno dei valori sopra indicati in  (A), (B), (C),  il contributo  sarebbe limitato al 65% di tale costo ribassato.
Ad esempio
-installando l'ELIOTERM 200 / 2mq  litri   si recuperano 1.174,00 euro  se si spendono almeno 1806,00 euro .
-acquistando solamente  l'ELIOTERM 200 / 2mq si potrà  detrarre il 65% di questo costo perchè costa meno di 1806,00 euro .

Come prepararsi alla realizzazione di un impianto solare termico
L'installazione di impianti solari ....da parte di installatori qualificati, destinati unicamente alla produzione di acqua calda .... negli edifici esistenti e negli spazi liberi privati annessi, e' considerata estensione dell'impianto idrico-sanitario gia' in opera (art. 26, comma 1, della legge 9 gennaio 1991, n. 10) e se la installazione dei pannelli solari termici avviene a filo tetto senza superarne la superficie  è considerata manutenzione ordinaria  ( Decreto .Legislativo 115-2008 Art. 11 comma 3)   a meno di altri vincoli, è sufficiente la Comunicazione preventiva di  Inizio Lavori.

Come prepararsi a richiedere il contributo in Conto Termico
Individua un tuo  indirizzo di posta elettronica dove far pervenire le comunicazioni del GSE, al meglio generane uno nuovo ad hoc .
Effettua una foto digitale del sito dove vorrai installare il sistema solare (Tetto, Lastrico solare, Giardino) e inviala alla ditta che dovrà eseguire i lavori e al soggetto delegato.
Verifica l'invio della  Comunicazione dell'inizio del Lavori (CIL) per evitare sorprese con il Comune se operata secondo D.L:115/08  art.11 comma 3  .
Paga  con bonifico ordinario sia l'acconto che il saldo, indicando Rif. D.M. 16 febbraio 2016 (CT 2.0) ; Categoria 2.C Rif. n.FT ...data ...pi  , cf Responsabile
Effettua una scansione (150 dpi) leggibile fronte-retro del proprio documento di identità in corso di validità.
Effettua una foto leggibile delle etichette del sistema solare composto da pannello solare, serbatoio di accumulo etc etc.
Effettua una foto durante la esecuzione dei lavori e tieni una agenda della tempistica dei lavori.
Effettua una foto del sistema solare dopo l'installazione nel sito prescelto e fissa la data di fine lavori.
Registra il tuo sistema solare presso il produttore e acquisisce la garanzia di 5 anni del sistema solare.
Firma la Delega come  Soggetto Responsabile al   Soggetto delegato  a operare sul Portaltermico per tuo conto.
Esegue  velocemente  le indicazioni del tuo Soggetto Delegato nella compilazioni dei moduli da inviare al GSE quali:
Modello di dichiarazione di conclusione dell’intervento da parte del soggetto responsabile
Modello di asseverazione dell’intervento
Modello di delega del Soggetto Responsabile
Modello di autorizzazione del proprietario se diversa dal Soggetto Responsabile
Modello di dichiarazione di effettuazione del pagamento ai fini del D.M.  16 febbraio 2016
Conclusione intervento/asseverazione dell'intervento da parte del tecnico  se necessaria
Modello di dichiarazione di effettuazione del pagamento ai fini del D.M. 16 febbraio 2016

Sono obbligatorie le foto dell'impianto solare?
SI , la documentazione fotografica attestante l’intervento deve essere  raccolta in documento elettronico in formato PDF con un numero minimo di 6 foto riportanti:
 vista di dettaglio del pannello solare installato;
 vista di dettaglio della targa dei collettori solari e/o degli impianti solari termici prefabbricati installati;
 vista di dettaglio del bollitore;
 vista d’insieme del campo solare in fase di installazione;
 vista d’insieme del campo solare realizzato;
 le valvole termostatiche o del sistema di regolazione modulante della portata, ove previste.
Occorre, quindi, pensarci prima a non sottovalutare questa richiesta documentale.

E' necesssaria la asseverazione di un tecnico abilitato?
NO, per gli interventi che prevedono l’installazione di una superficie lorda installata ≤ 50 m2 , l’asseverazione di un tecnico abilitato non è obbligatoria ma è sufficiente una certificazione del produttore degli elementi impiegati che attesti il rispetto dei requisiti minimi di cui al Decreto e alle relative Regole Applicative unitamente alla certificazione Solar Keymark in corso di validità;
Per installare sistemi factory made tipo ELIOTERM 150, 200, 300 litri ed ELIOSAN  M100, L150 non è necessaria la asseverazione di un tecnico abilitato.
SI, per gli interventi che prevedono l’installazione di una superficie lorda installata > 50 m2 , l’asseverazione di un tecnico abilitato secondo quanto indicato nel paragrafo 6.2 più una certificazione del produttore degli elementi impiegati che attesti il rispetto dei requisiti minimi di cui al Decreto e alle relative Regole Applicative unitamente alla certificazione solar keymark in corso di validità;


Quali documenti deve conservare il Soggetto Responsabile?
1) per interventi non a Catalogo, scheda tecnica del produttore dei collettori solari o impianto solare factory made, che può essere parte della certificazione del produttore , del bollitore e delle valvole termostatiche o di altri sistemi di regolazione della portata, che attestino il rispetto dei requisiti minimi richiesti dal Decreto;
2) per i collettori solari (relativamente ai prodotti non a Catalogo), rapporto della prova (test report) UNI EN 12975; può essere considerato equivalente, in alternativa al rapporto di prova completo;
3) per gli impianti solari termici prefabbricati (relativamente ai prodotti non a Catalogo), rapporto della prova (test report) UNI EN 12976, ;
4) dichiarazione di conformità dell’impianto, ove prevista, ai sensi del DM 37/08, Si ricorda che tale dichiarazione deve contenere la relazione contenente le tipologia dei materiali nonché il progetto dell’impianto stesso;
5) libretto di centrale/d’impianto, come previsto da legislazione vigente;
6) nel caso di impianto di superficie solare lorda superiore o uguale a 12 m2 e inferiore a 50 m2 , relazione tecnica di progetto, timbrata e firmata dal progettista, corredata degli schemi funzionali (solare e solar cooling quando abbinato);
7) pertinente titolo autorizzativo e/o abilitativo, ove previsto dalla vigente legislazione/normativa nazionale e locale;
8) nel caso di intervento in edifici nuovi o in edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, relazione, redatta da tecnico abilitato, attestante la quota d’obbligo per gli impianti di produzione di energia termica ai sensi dell’art. 11, comma 4, del D.Lgs. 28/11 e, conseguentemente, la quota dell’intervento eccedente l’adempimento dell’obbligo, che accede agli incentivi del Decreto;

Come registrarsi sul sito del GSE
Con questi termini si definiscono le persone che agiscono sul portale.
  • L’Operatore è lo stesso Soggetto Responsabile dell’impianto;
  • L’Utente è la persona che materialmente effettua l’accesso al portale ed esegue le attività per conto degli Operatori/Soggetti Responsabili.
  • Quindi l'Utente accede al sito del GSE con proprie credenziali e si presenta per quello che è in realtà.
L’Utente può o meno coincidere con l’Operatore alis Soggetto Responsabile.
Registrare il cliente proprietario dell'impianto solare  come  utente e poi operatore  che accede al portale sottoscrivendo attraverso  la voce del menu “sottoscrivi applicazioni” in “Accesso applicazioni web”  l’applicazione FER-TER
Registrare il tecnico come utente e poi operatore sottoscrivendo attraverso la voce del menu “sottoscrivi  applicazioni” in “Accesso applicazioni web” l’applicazione FER-TER
Dopo aver creato il profilo tecnico  è necessario entrare  nel portale, selezionare l’applicazione FER-FER e richiedere la convenzione di  Conto Termico inserendo il nome del soggetto responsabile. Durante la compilazione della pratica stessa  il sistema richiederà il nome del delegato; sarà possibile cosi definire la  figura del tecnico come delegato

Come vengono erogati gli incentivi.
Gli incentivi sono erogati dal GSE nella forma di rate annuali costanti.
Le rate possono essere 2 o 5, in funzione della tipologia di intervento.Il pagamento della prima rata è previsto l’ultimo giorno del mese successivo a quello della fine del bimestre in cui ricade la data di attivazione del contratto.
Il GSE provvede, tramite bonifico bancario a favore del Soggetto Responsabile, alla liquidazione su base annuale degli importi dell’incentivo, ripartito in rate annuali secondo quanto indicato nella tabella allegata alla scheda-contratto.
Nel caso di ammontare totale dell’incentivo non superiore a 5.000,00  euro, la liquidazione avviene con unica rata.
L’incentivo erogato ha natura di contributo in conto impianti e non è assoggettato a ritenuta del 4% ai sensi dell’art. 28 del D.P.R. 600/73. Inoltre, in quanto privo dell’elemento sinallagmatico, è da considerarsi fuori del campo di applicazione dell’I.V.A. e conseguentemente non vi è obbligo di emissione fattura.
Gli importi dell’incentivo sono erogati al netto del corrispettivo, di cui all’art. 17 del D.M. 28 dicembre 2012, per la copertura dei costi sostenuti per lo svolgimento dell’attività di verifica tecnico-amministrativa, dei controlli e, più in generale, di tutte le attività finalizzate all’erogazione degli incentivi svolte dal GSE e dall’ENEA.
Tale corrispettivo è calcolato in misura pari all’1% del valore del contributo totale riconosciuto, con un massimale pari a 150 €, ed è trattenuto come somma a valere sulle rate annuali.
Il corrispettivo è assoggettato ad I.V.A. ad aliquota ordinaria ed è oggetto di fatturazione da parte del GSE. La fattura emessa è resa disponibile sul Portaltermico.

Quale è la differenza tra  soggetto responsabile (SR) , soggetto delegato (SD),soggetto ammesso (SA).  
L'UTENTE  è la persona fisica che ACCEDE al portale del GSE e OPERATORE  sul portale applicativo del GSE.
​Il Soggetto Responsabile è il soggetto che ha sostenuto le spese per l’esecuzione degli interventi  e che ha diritto all’incentivo e stipula il contratto con il GSE; può operare attraverso un Soggetto Delegato, per la compilazione della scheda-domanda e per la gestione dei rapporti con il GSE relativi agli adempimenti a carico del Soggetto Responsabile (precisati al paragrafo 1.1.2 delle Regole Applicative).
Tali soggetti potranno accedere agli incentivi o in qualità di Soggetto Responsabile, o avvalendosi di una ESCO.
Il Soggetto Delegato è la persona fisica o giuridica che opera, tramite delega, per nome e per conto del Soggetto Responsabile sul portale web e gestisce i rapporti contrattuali con il GSE; può coincidere con il tecnico abilitato.
Il Soggetto Ammesso è il soggetto pubblico o privato beneficiario degli interventi oggetto di incentivazione.
In particolare, nelle Regole Applicative (edizione 4 dicembre 2013) si specifica che per Soggetti Ammessi si intendono:
i soggetti titolari di diritto di proprietà (anche nuda proprietà) dell’edificio/immobile;
i soggetti che hanno la disponibilità dell’edificio/immobile, perché titolari di diritto reale o personale di godimento.

Chi è il soggetto Responsabile?
​Il D.M. 28 dicembre 2012 definisce, oltre ai Soggetti ammessi (le Amministrazioni pubbliche e i Soggetti privati), la figura del Soggetto Responsabile.
Per Soggetto Responsabile si intende il soggetto che:
a) ha sostenuto direttamente le spese per l’esecuzione degli interventi (quindi anche un affittuario);
b) risponde della  veridicità, completezza e conformità alla normativa di riferimento, anche ai fini dell’art. 23 del D.Lgs. 28/11;
c) stipula il contratto con il GSE e riceve gli incentivi;
d) è tenuto a conservare, per tutta la durata dell’incentivo e per i 5 anni successivi all’erogazione dell’ultimo importo, gli originali dei documenti indicati nel D.M. 28 dicembre 2012 e nelle Regole Applicative del GSE;
e)  è tenuto ad assicurare  la regolare esecuzione di ogni attività di controllo, anche mediante sopralluogo, che il GSE o ogni altro soggetto dallo stesso delegato, ritenesse necessaria ai sensi dell’art. 14 del D.M. 28 dicembre 2012.

Chi è il soggetto delegato?
​Un soggetto formalmente delegato deve registrarsi sul portale internet Gse (GWA) come operatore e operare nel Portal termico tramite le proprie credenziali.
In tal modo un Soggetto Delegato, accedendo al Port al termico, può visualizzare tutte le richieste di incentivo gestite per conto dei Soggetti Responsabili nella sezione “ Gestione Richieste – Visualizza richieste”. Pertanto, Soggetto Delegato e Soggetto Responsabile, hanno diverse credenziali di accesso.

L'intervento deve essere eseguito da un tecnico avente particolari requisiti tecnico professionali?
Sì, il tecnico che esegue l'intervento deve possedere i requisiti professionali di cui all'articolo 15 del D.Lgs. 28/11 e attestare il rispetto della normativa tecnica di riferimento ai sensi dell'articolo 7 del D.M. 37/08.

Sono necessarie  fotografie dei lavori ante-operam e in corso d'opera?
La mancata presentazione delle fotografie dei lavori ante-operam, in corso d'opera e fine opera comporta il rigetto della richiesta di incentivo.

Quali sono i requisiti minimi dei collettori solari .
I sistemi solari devo rispondere ai requisiti minimi in termini di possesso dell'attestato di conformità SOLAR KEY MARK alla norma UNI EN 12975 e rispettare i requisiti minimi di rendimento definiti nelle Regole Applicative dei “Requisiti tecnici per accedere all’incentivo”. Per gli impianti solari termici prefabbricati (factory made) è possibile utilizzare l’attestazione di conformità SOLAR KEY MARK alla norma UNI EN 12976.

Il possesso del certificato di conformità Solar Keymark garantisce il rispetto dei requisiti richiesti dal D.M. 16 febbraio 2016, con riferimento alle previste certificazioni e prestazioni minime?
Il possesso del certificato Solar Keymark garantisce il rispetto del requisito della conformità del prodotto alla norma UNI EN 12975 o UNI EN 12976 mentre il rispetto dei valori minimi di rendimento termico dei collettori solari o di producibilità specifica dei sistemi solari va verificato sulla base della scheda tecnica allegata al Certificato Solar Keymark.
Tali dati contengono:
per i collettori solari, i parametri della curva di efficienza;
per i sistemi factory-made, i valori di produttività energetica per i diversi siti di riferimento.





 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu